giovedì 16 settembre 2010

IL GIRO D'AMERICA IN 330 GIORNI.

Di Astrid Fataki

CORRENDO, DAL NORD AL SUD DELL'AMERICA. 

Nel romanzo di Verne "Il giro del mondo in ottanta giorni", il londinese Fogg, tenta, insieme al cameriere francese Passepartout di circumnavigare il mondo in ottanta giorni, per vincere una scommessa di 20.000 sterline. Solo di recente, la storia di Laura Dekker, riempiva i giornali e i Tg. La giovane skipper australiana che sta tentando di girare il mondo in barca a vela in solitaria, a soli sedici anni. Eppure c'è chi proverà a fare lo stesso, correndo. Sì, è proprio così, una maratona in solitaria, che attraverserà l'America. Il giro inizierà dal nord dell'America, quindi il Canada, arriverà in Argentina, per passare a New York e in Messico. L'audace podista si chiama Pat Farmer alias Forrest Gump, quarantotto anni, maratoneta emerito e conosciuto in tutto il mondo. L'idea nasce da un suo viaggio nel sud- est dell'Asia, dove la mancanza d'acqua e la povertà di quel popolo hanno destato la sensibilità dello sportivo. Infatti, la sua missione ha anche un carattere umanitario, egli spera di raccogliere fondi da destinare agli aiuti umanitari gestiti dalla Croce Rossa. Farmer non è nuovo nel mondo delle maratone, egli ha attraversato il deserto di Simpson più volte, ha corso circa 14662Km, ossia un tour in Australia. Dichiara, inoltre, di aver una dote superiore agli altri; può correre anche 100 km il giorno, e l'indomani ricominciare di nuovo. La spedizione avrà una durata di undici mesi, dovrà attraversare circa quattordici paesi dal nord al sud dell'America.

Quest'avventura avrà inizio nel mese di marzo 2011. "Se il viaggio avrà esito positivo, i dettagli saranno spiegati, una volta arrivato negli Stati Uniti, nella città di New York ", ha dichiarato Farmer. L'interessante sfida sarà l'evento sportivo che terrà milioni di appassionati col fiato sospeso.

Nessun commento:

Posta un commento